olimpiadisca(ASI) Finisce in parità l'incontro con la Danimarca. L'Italscacchi può recriminare sul fatto di essere andata subito in vantaggio e non aver portato a casa la vittoria.
Infatti, il GM Axel Rombaldoni (Elo 2567), con il bianco ed seconda scacchiera,  sfruttava al meglio una mossa debole in apertura del suo avversario, il Grande Maestro Glud, Jakob Vang (Elo 2526), e lo costringeva ad abbandonare in sole 17 mosse. Davvero una miniatura che sa di primato alle Olimpiadi. In prima scacchiera, il nazionale GM Dvirnyy, Danyyil (Elo 2543) con il nero disputava un gara attenta e alla partita di donna proposta dal suo opponente, il GM Andersen, Mads (Elo 2535), giocava la difesa slava. Dopo una lunga serie di cambi si arrivava ad un finale di torre e 4 pedoni  per ognuno e in una posizione praticamente pari.  Risultato che bveniva ufficialmente confermato alla 31^ mossa. Quando mancavano 2 gare, l'Italia conduceva la sfida per 1,5 a 0,5, cioè mancava un punto su 2 partite per vincere il confronto con i danesi. Putroppo, ciò non si avverato  sia per la bravura degli avversari e sia per errori degli azzurri.  Forse, il successo è sfumato nella partita della terza scacchiera che vedeva di fronte  il GM Rasmussen, Allan Stig (Elo 2522) ed il nostro Brunello, Sabino (Elo 2568) che aveva i pezzi neri. Apertura di Re del danese e ne veniva fuori una spagnola. L'incontro si è deciso al 29° tratto, momento in cui il GM Brunello ha cercato di spezzare l'equilibrio dell'incontro ed avere l'iniziativa  con un sacrificio di cavallo al centro della scacchiera per 2 pedoni. Ne veniva fuori una variante tagliente e complicata che dava origine ad attacchi e contrattacchi contrapposti.  Peccato che Brunello nel convulso vortice delle combinazioni, non sceglieva la seguenza di mosse brunellomigliori  (vedere diagramma: 29)...-Cxd5, 30) c4xCd5-Dxd5, 31)Tc2-- Txf2+, 32) Dxf2-Txf2+, 33)RxTf2-Axh3, 34) Txc7 - h6 con parità) e dal possibile pareggio, si è velocemente passati alla sua sconfitta ( 31)... - Df7, 32)Tec3-d5; 33)Txc7-Ad7, 34) Rg1-dxCe4, 35)Cxe4-Dd5, 36)Td2-Ab5, 37) Dg4 1-0). Infine, ci pensava il sedicenne MF Moroni Luca Jr (Elo 2489) ad imporre con i pezzi neri  la divisione della posta al GM Schandorff, Lars (Elo 2522) ed a fissare il punteggio fra Italia e Finlandia sul 2 a 2 . La gara ha avuto avvio con l'apertura di donna a cui il nazionale italiano ha risposto con una difesa slava attiva.  Finiva con un finale di Alfiere case nero uguale e 3 pedoni ciascuno, ma con maggioranze di pedoni, 2 contro 1,  a lati contrapposti. Finale delicato che si risolveva con un nulla di fatto alla  45 mossa. Da mettere in evidenza la sua prestazione a questa Olimpiade: 5 gare disputate di cuii 3 Grandi e Maestri è imbattuto ed ha realizzato 4 punti su 5 in palio. Notevole! 

L'avversario di oggi è la Finlandia, , incontro valido per il sesto turno.  Sulla carta la sfida è alla nostra portata. Le formazioni annunciate dai due tecnici.

Italia (ITA) - Finlandia (FIN)

GM Vocaturo, Daniele  (Elo 2583)  -  GM Nyback, Tomi (Elo 2580)                                                                                          GM Dvirnyy, Danyyil    (Elo 2543)  -  IM  Karttunen, Mika (Elo 2458)                                                                                   GM  Rombaldoni, Axel   (Elo 2567)  -  IM  Ebeling, Daniel (Elo 2468)    
FM   Moroni, Luca Jr    (Elo 2459)  -  IM  Sipila, Vilka (Elo 2447)

 Ettore Bertolini - EuroScacchi.com

l29^ mossa, Brunello sacrifica un cavallo in d5

brunello

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Partita GM Robaldoni-GM Andersen 17)Cf5 1-0

scacchiitadan

Seguici

Vuoi restare sempre connesso con Euro Scacchi? Seguici sui social network:

Informazioni legali

Supplemento del Quotidiano ASI TifoGrifo Autorizzazione 33/2002 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002, autorizzato il 24/04/2012, Iscrizione Registro degli Operatori della Comunicazione N°21374

Via G. Da Verrazzano, 32 – 06127 – P E R U G I A – Partita IVA: 03125390546 Codice Fiscale: 80050630542