Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Fabiano Caruana (ELO 2784) conclude vittorioso il prestigioso Torneo dei Candidati 2018 a Berlino, tenendo testa ai migliori scacchisti al mondo selezionati per performances nel 2017.

Di origini italiane, Caruana ha la doppia nazionalità italiana e statunitense, essendo nato nel 1992 a Miami da padre italo-americano e madre italiana. E’ stato un prodigio negli scacchi fin da piccolo quando inizia precocissimo a giocare a scacchi nell’attività del doposcuola nel quartiere di Brooklyn (il quartiere di Bobby Fisher). I genitori, accorgendosi del talento del giovane, decidono di farlo allenare da Bruce Pandolfini. Pandolfini, nato nel 1947 nel New Jersey, è un grande conoscitore degli scacchi. Gli viene riconosciuto di essere uno degli insegnanti e scrittori di scacchi più famosi degli Stati Uniti (USCF National Master). E' stato direttore del Chess Institute al Marshall Chess Club e successivamente del Manhattan Chess Club. Pandolfini è stato anche descritto nel libro di Fred Waitzkin alla ricerca di Bobby Fischer (1988). Sua è la massima: ”Simplify when winning; complicate when losing”. Oltre Caruana, che è il più rappresentativo, anche altri campioni hanno mosso i primi passi nella sua scuola.

Dopo questo lungo periodo di pratica, i genitori di Fabiano si trasferiscono in Europa a Madrid per approfondire la tecnica con il GM Boris Zlotnik. Passa quindi alla Federazione italiana tesserandosi (2005-2006) con l’A.S.D. Augusta Perusia di Perugia sotto la presidenza di Ettore Bertolini quando ottiene il titolo di Maestro Internazionale. Nel 2007 ottiene il titolo di GM (il più giovane italiano ad ottenerlo). Vince quattro volte il campionato italiano (2007, 2008, 2010 e 2011). Nel 2008 vince il torneo C di Wijk aan Zee e l’anno dopo (2009) ripete la performance al torneo B. Ha partecipato con la squadra italiana (prima scacchiera) a diverse edizioni delle Olimpiadi (2008, 2010, 2012, 2014) e al campionato europeo a squadre (2009, 2011).

Già nel 2016, al Torneo dei Candidati, ha sfiorato la possibilità di sfidare Carlsen ma ha prevalso Karjakin. A dicembre 2017, vince il prestigioso London Chess Classic battendo Jan Nepomnjaščij negli spareggi di gioco rapid e blitz.

Durante tutto il torneo dei Candidati 2018 Fabiano Caruana è rimasto in vetta con sicurezza e autorità gestendo il vantaggio in modo sapiente e professionale. Ora ha tutto il tempo per prepararsi al mondiale che rappresenta la più importante sfida della sua folgorante carriera.

Nonostante non giochi più per la nazionale italiana (tesserato per gli USA) e malgrado abbia dichiarato che si sente più statunitense che italiano, a lui vanno i complimenti e gli auguri da parte di tutti gli scacchisti italiani.

Seguici

Vuoi restare sempre connesso con Euro Scacchi? Seguici sui social network:

Informazioni legali

Supplemento del Quotidiano ASI TifoGrifo Autorizzazione 33/2002 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002, autorizzato il 24/04/2012, Iscrizione Registro degli Operatori della Comunicazione N°21374

Via G. Da Verrazzano, 32 – 06127 – P E R U G I A – Partita IVA: 03125390546 Codice Fiscale: 80050630542